News SIA


16/11/2017

Trasmissione delle domande per il Reddito di inclusione (REI)

In vista del prossimo avvio del REI si comunica che non sarà possibile trasmettere le istanze per l'accesso al beneficio mediante la piattaforma SGAte.
Il Reddito di Inclusione (REI) verrà erogato dal 1 gennaio 2018 e sostituirà il SIA (Sostegno per l'inclusione attiva) e l'ASDI (Assegno di disoccupazione). La domanda potrà essere presentata dall'interessato o da un componente del nucleo familiare a partire dal 1 dicembre 2017.
Tutte le informazioni per l'accesso al beneficio sono disponibili sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
 

 14/11/2017

Scadenza trasmissione delle domande di Sostegno per l'Inclusione Attiva

Si comunica che, come da Nota del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 13/11/2017, il termine ultimo per la trasmissione delle richieste di beneficio è fissato al 24 novembre 2017.


17/10/2017

Trasmissione domande SIA

Si comunica che in conseguenza dell'articolo 17 del Decreto Legislativo 147 del 15 settembre 2017 le domande per il SIA potranno essere presentate fino al 31 ottobre 2017. I canali di acquisizione rimarranno comunque attivi fino al 16 Novembre 2017 per consentire la trasmissione delle domande presentate fino al 31 ottobre 2017.Come da informativa pubblicata sul sito del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali:“Poiché il SIA è concesso ogni due mesi per le domande presentate nel bimestre precedente, a decorrere dal 1° novembre 2017 la richiesta per il SIA non potrà più essere presentata. Coloro che stanno già beneficiando del SIA continueranno a percepire il relativo beneficio economico per tutta la durata e secondo le modalità previste, inoltre se i beneficiari del SIA soddisfano anche i requisiti per accedere alla nuova misura, potranno richiedere la trasformazione del SIA in REI.”

 


11/07/2017

Circolare INPS n.86 del 12/05/2017
 
Si informa che è stata pubblicata la Circolare INPS n.86 del 12/05/2017. La circolare fornisce indicazioni in merito alle modifiche intervenute in materia di Sostegno all’Inclusione attiva (SIA), a seguito dell’entrata in vigore del Decreto del 16 marzo del 2017, emanato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, serie generale, n. 99 del 29 aprile 2017.
 

22/05/2017

Nuove funzionalità - Sottoscrizione Progetti e Revoche
 

Si informa che a partire dal 18/05/2017 è stata introdotta la funzionalità per l'inserimento delle informazioni relative alla sottoscrizione dei progetti personalizzati di presa in carico finalizzati al superamento della condizione di povertà, al reinserimento lavorativo e all’inclusione sociale sulla base di quanto previsto dal Decreto del 26 Maggio 2016 come rettificato dal Decreto 16 Marzo 2017 e specificato nella nota MLPS n. 3816 del 18 Maggio 2017.
 
Come previsto dall'art 6 del Decreto del 26 Maggio 2016, i Comuni, coordinandosi a livello di Ambito Territoriale, predispongono un progetto personalizzato di presa in carico. Il progetto dovrà essere predisposto secondo le Linee guida per la predisposizione e attuazione dei progetti di presa in carico del Sostegno per l’Inclusione Attiva e dovrà essere sottoscritto per adesione dai componenti del Nucleo Familiare Beneficiario nei termini del Decreto.
In particolare, l’articolo 6, comma 2, prevede che le amministrazioni interessate devono inviare le informazioni relative all’avvio del progetto di presa in carico del Nucleo Familiare Beneficiario entro novanta giorni dalla comunicazione dell’avvenuto accreditamento del primo bimestre. L’articolo 11, comma 3, stabilisce che in sede di prima applicazione per le richieste di beneficio presentate fino al 31 ottobre 2016, e comunque riguardante una quota non inferiore al 50 per cento dei Nuclei Familiari Beneficiari, l’invio delle informazioni di tali progetti può avvenire entro centoventi giorni dalla comunicazione dell’avvenuto accreditamento del primo bimestre. In entrambi i casi il decreto prevede che la comunicazione avvenga entro 30 giorni dal termine per la sottoscrizione del progetto, come specificato con la nota 629 del 27 gennaio 2017 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
 
Nelle more della definizione dei modelli e dell'adeguamento della relativa piattaforma INPS per l'invio telematico dei progetti, in riferimento ai quali si attende l'esito dello specifico tavolo per la definizione degli strumenti di presa in carico, è necessario dare certezza dell’avvenuta sottoscrizione del progetto personalizzato da parte dei Nuclei Familiari compilando l'apposito campo introdotto a tal fine nel sistema SGATE, in assenza delle quali il beneficio sarà sospeso ai sensi dell'articolo 7, comma 1, del citato decreto. ANCI, in considerazione dei tempi di rilascio di tale funzionalità, solo recenti, si è fatta parte attiva con il Ministero del Lavoro per valutare opportunamente tali ipotesi di sospensione per questa prima fase.
 
Si ricorda che la mancata sottoscrizione del progetto personalizzato deve essere comunicata al Soggetto Attuatore entro lo stesso termine di cui al comma 1 art.6, al fine della sospensione dell’erogazione del beneficio, fatte salve le erogazioni già effettuate.
 
Si informa altresì che, sempre a partire dal 18/05/2017, è disponibile per gli operatori abilitati anche la funzionalità di revoca del beneficio.


02/05/2017

Decreto Interministeriale del 16/03/2017 - Allargamento del Sostegno per l'inclusione attiva (SIA)

Si informa che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 99 del 30 aprile 2017 il Decreto Interministeriale del 16 marzo 2017 con il quale sono stati modificati alcuni criteri di accesso al SIA nell'ottica di estendere la platea dei beneficiari.


20/02/2017

SIA - Consultazione esiti

Si informa che a partire dal 20/02/2017 è disponibile sul sistema SGAte-SIA il servizio di consultazione degli esiti delle istanze. La funzionalità, a disposizione degli operatori accreditati, permette la verifica puntuale dell'esito definitivo della domanda di agevolazione.
 

08/02/2017

Aggiornamento FAQ Decreto 26 Maggio 2016

Si informa che  è disponibile sul sito del Ministero del Lavoro una versione aggiornata delle FAQ relative al Decreto del 26 Maggio 2016.
Per ulteriori informazioni è inoltre possibile consultare il focus dedicato al SIA.
 

30/01/2017

SIA - Sottoscrizione dei progetti di presa in carico - Nota del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Si informa che il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha emanato una Nota con le indicazioni operative per la sottoscrizione dei progetti di presa in carico.
 
Nota del 27 gennaio 2017
 

07/12/2016

Accreditamento enti terzi al sistema SGAte-SIA

Si informa che a partire dal 07/12/2016 gli enti terzi deputati alla gestione associata dei servizi socio-assistenziali possono accreditarsi al sistema SGAte-SIA. A tal fine è necessario compilare il modulo di richiesta credenziali in allegato corredato della documentazione indicata all'interno del modulo.
Tale documentazione deve essere trasmessa all'indirizzo e-mail: sia@anci.it
 
L’Amministratore individuato dall’Ente avrà il compito di creare e gestire le utenze degli operatori che utilizzeranno il servizio.
Qualora l’Ente intenda avvalersi del supporto di uno o più CAF per l’accoglimento ed inserimento delle domande di agevolazione si ricorda di allegare, come riportato nel modulo, l’elenco dei CAF con i quali è stata stipulata la Convenzione nonché il numero di iscrizione all’Albo degli stessi.
 
Per ogni informazione e chiarimento si prega di far riferimento al servizio di Assistenza Carta SIA. Il servizio, raggiungibile al numero 06-76291800, è disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 13,30 e dalle 14,30 alle 17,00.
Per richieste di informazioni o chiarimenti è inoltre possibile scrivere all'indirizzo mail: sia@anci.it
 

23/11/2016

Servizio di assistenza Carta SIA - Attivazione Numero dedicato per Comuni e CAF

Si informano tutti gli utenti che a partire dal 28/11/2016 sarà attiva una numerazione dedicata al servizio di assistenza sul SIA per i Comuni e i CAF. Il servizio, raggiungibile al numero 06-76291800, sarà disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 13,30 e dalle 14,30 alle 17,00.
Per richieste di informazioni o chiarimenti è inoltre possibile scrivere all'indirizzo mail: sia@anci.it
Si invita pertanto ad utilizzare i riferimenti indicati, e non i canali dell'assistenza SGAte, per assistenza su tematiche relative al SIA.
 

02/11/2016

SIA - Canale di trasmissione verso INPS

Si informa che a partire da oggi mercoledì 2 novembre il canale di trasmissione massiva delle istanze SIA verso INPS è attivo senza le limitazioni relative alla data di inserimento a sistema. Sino a tale data potevano, infatti, essere trasmesse massivamente soltanto le domande presentate dal 2 al 9 settembre 2016 (vedi news del 7/10/2016).
Pertanto dal 2 novembre potranno essere trasmesse ad INPS tutte le domande che si trovano nello stato “VERIFICATA” ovvero tutte le domande sottoposte alle verifiche di Residenza e Cittadinanza.
Per maggiori dettagli si invita a consultare il manuale operativo disponibile sul sistema.
 

02/11/2016

FAQ e Linee Guida del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sul Sostegno all'Inclusione Attiva

Si rendono disponibili nel seguito alcune pubblicazioni del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali relative alla Carta SIA. Nello specifico:

 - FAQ per i Comuni e gli Ambiti Territoriali sulla Carta SIA
 - FAQ relative all'Avviso Pubblico n. 3/2016 per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Sociale Europeo, programmazione 2014-2020, Programma Operativo   Nazionale “Inclusione", proposte di intervento per l'attuazione del Sostegno per l'inclusione attiva
 - Guida alla compilazione del Modello B “Formulario per la presentazione della proposta di intervento”


07/10/2016

Attivazione canale di trasmissione SGAte-INPS

Si informa che da venerdì 7 ottobre è attivo il canale di trasmissione delle istanze SIA verso INPS.
Le domande inserite a sistema che non si trovano nello stato “VERIFICATA” (ovvero le domande per le quali non sono stati verificati i requisiti di Residenza e Cittadinanza e quindi potenzialmente incomplete - stato “SALVATA” - ) potranno quindi essere completate con i controlli di competenza (Residenza e Cittadinanza) in modo da renderle disponibili alla trasmissione verso INPS. I Comuni potranno effettuare l’invio delle domande ad INPS sia in modalità puntuale sia in modalità massiva attraverso le relative funzionalità messe a disposizione rispettivamente all’interno del dettaglio della domanda e mediante il link INVIO AD INPS nella home.

Per consentire un maggior controllo delle istanze trasmesse ed una efficace gestione dei relativi esiti da parte di INPS, il canale di trasmissione in modalità massiva delle istanze precedentemente inserite sarà attivato gradualmente e permetterà l’invio progressivo delle domande sulla base della data di inserimento a sistema (inizialmente potranno essere trasmesse le domande presentate dal 2 al 9 Settembre 2016).
Sul sistema potranno essere verificati gli esiti di ammissione nel momento in cui INPS provvederà a fornirli a SGAte.
 
Per maggiori dettagli si invita a consultare il manuale operativo aggiornato disponibile sul sistema.
 
Si ribadisce nuovamente che ai fini dell’assegnazione del beneficio, come riportato nell’informativa INPS del 4 ottobre 2016, qualunque sia la modalità d’invio utilizzata, farà fede la data di acquisizione della domanda presso il Comune, indipendentemente dal momento dell’effettiva trasmissione ad INPS.
 

07/10/2016

Attivazione del profilo CAF per la gestione delle domande SIA tramite SGAte

Si informa che da venerdì 7 ottobre è attiva la possibilità per i CAF di inviare le domande di ammissione alla Carta SIA per il tramite di SGAte in modalità web.
Per abilitare le singole sigle CAF, analogamente a quanto avviene per il bonus elettrico e gas, il Comune  una volta siglato l’accordo con il CAF dovrà, tramite l'amministratore SGAte, provvedere ad abilitare il CAF per l’invio dei dati. Le credenziali alle agenzie CAF non vengono fornite dal comune ma direttamente dal CAF Nazionale iscritto all'albo attraverso un sistema piramidale di creazione delle utenze.
 
Il Comune deve inoltre indicare se le domande di provenienza dei CAF debbano essere trasmesse nello stato “VERIFICATA” piuttosto che “SALVATA”. Nella prima ipotesi (abilitazione in Modalità presentata)  i CAF potranno inserire le domande, indicare gli esiti dei controlli comunali (in questo caso si presuppone che il Comune comunichi, su un canale diverso, al CAF l’esito dei controlli effettuati su residenza e cittadinanza) ed effettuare l’invio ad INPS. Nel secondo caso (abilitazione in Modalità sospesa) il CAF provvede alla raccolta e all’inserimento delle domande nel sistema, a seguire il Comune provvederà a svolgere i controlli e ad effettuare la trasmissione verso INPS .
 
Si allega il Protocollo d'intesa ANCI-Consulta dei CAF ed il modello di gestione.

04/10/2016
SIA - Trasmissione delle istanze ad INPS

Relativamente alle modalità di trasmissione ad INPS delle domande di ammissione al beneficio si informa che, come riportato nella notizia pubblicata in data odierna sul sito INPS, il colloquio informatico tra l’Istituto e il Sistema di Gestione delle Agevolazioni sulle Tariffe Energetiche (SGATE) verrà reso disponibile a breve.
Si ribadisce che, ai fini dell’assegnazione del beneficio, qualunque sia la modalità d’invio utilizzata, farà fede in ogni caso la data di acquisizione della domanda presso il Comune, indipendentemente dal momento dell’effettiva trasmissione all’Inps.
 

 

23/09/2016
Trasmissione delle istanze SIA ad INPS - Aggiornamento

In riferimento a quanto comunicato mediante la news del 12 settembre 2016 circa l'attivazione della funzionalità di trasmissione delle istanze verso INPS, si comunica che alla data odierna sono in via di ultimazione i test di trasmissione delle istanze e ricezione dei relativi esiti da parte di INPS.

Tale funzionalità, dunque, non potrà essere attivata secondo la tempistica precedentemente prevista, ma sarà rilasciata nei prossimi giorni non appena saranno completate le attività tecniche necessarie.
Come già riportato nella comunicazione sopra citata, si ribadisce che, indipendentemente dalla data di trasmissione effettiva ad INPS, verrà fatta salva l’assegnazione del beneficio - fermo restando la sussistenza dei requisiti di ammissibilità - sulla base della data di accettazione della domanda presso il Comune.

Si invitano pertanto gli operatori comunali a monitorare costantemente la presente sezione informativa nella quale saranno forniti aggiornamenti sui tempi di attivazione del canale di trasmissione SGAte-INPS e sulle modalità operative di inoltro delle domande.
 


12/09/2016
Presentazione e trasmissione ad INPS delle istanze SIA

In riferimento alla presentazione delle domande per l'ammissione al beneficio, si precisa che le istanze inserite nel sistema Sgate-SIA, attivo dal 2 settembre 2016, saranno trasferite ad INPS (Soggetto Attuatore) non appena i sistemi SGAte ed INPS avranno reso disponibile la specifica funzionalità di trasmissione prevista per il prossimo 23 settembre 2016.
Si conferma che, indipendente dalla data trasmissione effettiva, verrà fatta salva l’assegnazione del beneficio - fermo restando la sussistenza dei requisiti di ammissibilità - sulla base della data di accettazione della domanda presso il comune.
 
Si invitano gli operatori comunali a monitorare la presente sezione informativa nella quale sarà fornita notizia sui tempi di attivazione del canale di trasmissione Sgate-INPS.
 

02/09/2016
LETTERA DEL SEGRETARIO GENERALE ANCI

Il Segretario Generale dell'ANCI, Veronica Nicotra, ha inviato ai Sindaci una lettera per informarli di aver messo loro a disposizione, senza oneri, l'accesso a nuove funzionalità di SGAte, che consentiranno alle Amministrazioni comunali di accogliere e gestire fin da subito le istanze presentate dai cittadini.


01/09/2016
SOSTEGNO ALL'INCLUSIONE ATTIVA, DA DOMANI LE DOMANDE - ANCORA ISTRUZIONI DELL'INPS AI COMUNI

Arrivano ulteriori precisazioni sulle modalità d'invio all'Inps da parte dei Comuni delle domande per il Sostegno all'inclusione attiva (Sia): dal 2 settembre i cittadini potranno inoltrare ai municipi di residenza la richiesta del beneficio che prevede un sussidio economico alle famiglie economicamente svantaggiate nelle quali siano presenti minorenni, figli disabili o donne in stato di gravidanza accertata.


05/08/2016
SOSTEGNO PER L'INCLUSIONE ATTIVA - ADEMPIMENTI E NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Il 18 luglio scorso è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 166 del 18/07/2016 il Decreto Interministeriale del 26 Maggio 2016 che ha ridisegnato il Sia "Sostegno per l’Inclusione Attiva" da avviare, già a partire dal 2 settembre prossimo, su tutto il territorio nazionale come misura di contrasto alla povertà. Il testo prevede un ruolo fondamentale dei Comuni nell'accompagnare i cittadini ad usufruire della misura sociale volta al superamento della condizione di povertà, al reinserimento lavorativo e all'inclusione sociale.
A partire dal 2 settembre 2016 i Comuni dovranno ricevere le domande dei nuclei familiari richiedenti il beneficio ed inoltrare le stesse al Soggetto Attuatore (INPS) entro i 15 gg lavorativi successivi nelle modalità telematiche definite dall'INPS. Il decreto prevede che i Comuni possano svolgere tale compito "anche per il tramite di SGAte".
ANCI ha condiviso con il Ministero del Lavoro e con l'INPS le modalità per consentire a tutti i Comuni di utilizzare lo strumento SGAte per adempiere alle previsioni del decreto. A partire dal 2 settembre 2016 tutti i Comuni potranno, con le medesime modalità oggi in uso per il bonus elettrico e gas, ricevere le domande dei cittadini relative alla Carta SIA e trasmetterle all'INPS per il tramite di SGAte.
In allegato il Decreto in oggetto, nonché la circolare INPS n. 133 del 19/07/2016 ed il messaggio n. 3322 del 05/08/2016 unitamente alla "Domanda di Sostegno per l’Inclusione Attiva".



 
AllegatoDimensione
Circolare_numero_133_del_19-07-2016.pdf2.41 MB
Decreto-interministeriale-26-maggio-2016-SIA.pdf330.48 KB
Messaggio_numero_3275_del_02-08-2016.pdf616.37 KB
Messaggio_numero_3275_del_02-08-2016_Allegato_n_1.pdf588.16 KB
Messaggio_numero_3275_del_02-08-2016_Allegato_n_2.xml35.89 KB
Messaggio_numero_3322_del_05-08-2016.pdf2.1 MB
Messaggio_numero_3322_del_05-08-2016_Allegato_n_1.pdf573.76 KB
Messaggio_numero_3322_del_05-08-2016_Allegato_n_2.pdf243.82 KB
Messaggio_numero_3322_del_05-08-2016_Allegato_n_3.pdf271.38 KB
Messaggio_numero_3451_del_30-08-2016.pdf91.36 KB
Messaggio_numero_3451_del_30-08-2016_Allegato_n_1.pdf28.93 KB