Quali sono e cosa significano gli "stati" che contraddistinguono le fasi di avanzamento della domanda di Bonus Sociale?

1) in lavorazione: definisce una domanda di Bonus Sociale inserita nel sistema SGAte che, non contenendo tutti i dati previsti, deve essere ancora completata.

2) presentata da altro Comune: definisce una domanda di Bonus Sociale presentata nel Comune di residenza per ottenere il riconoscimento della sola retroattività del Bonus Energia in caso di precedente cambio di residenza o di fornitura non più attiva in un Comune diverso da quello di residenza; l’operatore del Comune di residenza è tenuto ad accettare la domanda e ad inserirla nel sistema SGAte, il quale automaticamente la renderà visibile al Comune competente contrassegnandola con lo stato in oggetto.

3) sospesa: lo stato in oggetto si riferisce a due diversi casi: 

   a) una volta inseriti i dati di una domanda, l’operatore comunale può scegliere se inoltrarla  oppure sospenderla  ed effettuare immediatamente i controlli previsti. In questo secondo caso la domanda viene salvata nel sistema e contrassegnata dallo stato “sospesa”;

    b) è lo stato che caratterizza le domande provenienti dai Caf o da altri enti con compiti simili, che il Comune sceglie di processare manualmente avendo anche la possibilità di effettuare i controlli anagrafici prima di renderle disponibili per la lavorazione (in caso di ammissione) al distributore di energia.

4) presentata: è lo stato che caratterizza le domande provenienti dai Caf o da altri enti con compiti simili, ma che il Comune sceglie di fare processare automaticamente dal sistema per poi, in caso di ammissione, inviarle direttamente al distributore di energia; in questo caso il Comune effettua i controlli anagrafici a posteriori.

5) ammessa: la domanda di Bonus Energia ha superato i controlli automatici di SGAte e quindi risulta ammessa dal sistema. A questo punto viene automaticamente generata la richiesta per il distributore dell’energia che la deve “Validare” o “Non validare".

6) non ammissibile: i dati inseriti della domanda di Bonus Energia sono stati verificati dal sistema SGAte (in automatico) e/o dall’operatore comunale (manualmente) e riscontrando degli errori e/o delle incongruenze, ne impediscono l’ammissione.