Cosa è la nuova funzionalità "VARIAZIONE RETROATTIVA" ?

La Nuova Funzionalità “VARIAZIONE RETROATTIVA” consente all’operatore comunale di gestire due tipologie di variazioni (cambio di residenza per le domande di disagio economico e cambio di localizzazione delle apparecchiature per le domande di disagio fisico) per il "Bonus Retroattivo”.

Nel caso in cui il cliente domestico presenti una domanda di agevolazione e nel periodo anteriore alla richiesta siano intercorse le suddette variazioni, al fine di ottenere il riconoscimento dal 1° gennaio 2008 o dalla data di attivazione della fornitura dovrà seguire le procedure sotto riportate.
 
Si ricorda che il cittadino dovrà presentare la richiesta di nuova domanda e di variazione all'attuale comune di residenza.
 
 
DISAGIO ECONOMICO
 
Il cliente domestico dovrà presentare:
  • un Modulo A-bis , inserendo i dati relativi all'attuale fornitura di energia elettrica e indicando come tipologia domanda "Nuova istanza" .
  • N Moduli A-bis per ogni cambio di residenza effettuato in precedenza, dove andranno inseriti i dati relativi alla fornitura di energia elettrica non più attiva, indicando come tipologia domanda "Variazione residenza".
 
Il comune dovrà inserire i dati della “Nuova istanza” tramite la funzionalità “NUOVA” mentre quelli relativi alle forniture pregresse tramite la funzionalità “VARIAZIONE RETROATTIVA”; le stesse domande potranno essere rintracciate attraverso la funzionalità di “RICERCA DOMANDA”.
 
Nel caso in cui il cliente domestico abbia già presentato una prima istanza di ammissione senza aver comunicato il cambio di residenza pregresso dovrà comunicare al comune tale variazione compilando il modulo d'integrazione per le informazioni mancanti (Modulo A-bis) e dovrà indicare, sullo stesso, come tipologia domanda "Variazione residenza".
 
DISAGIO FISICO
 
Il cliente domestico dovrà presentare:
  • un Modulo B , inserendo i dati relativi all'attuale fornitura di energia elettrica e indicando come tipologia domanda "Nuova istanza" .
  • N Moduli B per ogni cambio di localizzazione delle apparecchiature elettromedicali effettuato in precedenza, dove andranno inseriti i dati relativi alla fornitura di energia elettrica non più attiva, indicando come tipologia domanda "Variazione della localizzazione dell’apparecchiatura medico terapeutica".
 
Il comune dovrà inserire i dati della “Nuova istanza” tramite la funzionalità “NUOVA” mentre quelli relativi alle forniture pregresse tramite la funzionalità “VARIAZIONE RETROATTIVA”; le stesse domande potranno essere rintracciate attraverso la funzionalità di “RICERCA DOMANDA”.
 
Nel caso in cui il cliente domestico abbia già presentato una prima istanza di ammissione senza aver comunicato il cambio di localizzazione delle apparecchiature elettromedicali pregresso dovrà comunicare al comune tale variazione compilando il modulo d'integrazione per le informazioni mancanti (Modulo B) e dovrà indicare, sullo stesso, come tipologia domanda "Variazione della localizzazione dell’apparecchiatura medico terapeutica".