Proroga termini rinnovo bonus - Chiarimento su sospensione missive

08/06/2020

Come comunicato nei giorni scorsi, per i bonus in scadenza il 31 luglio, il cui rinnovo in continuità deve essere richiesto entro il mese di giugno, cessa di avere effetto la proroga disposta inizialmente con la Deliberazione 76/2020/R/com per i bonus il cui rinnovo andava richiesto nel periodo 1 marzo - 30 aprile, e successivamente esteso con la Deliberazione 140/2020/R/com dell'ARERA per i bonus da rinnovare nel mese di maggio.

Contestualmente sono stati riattivati dal 1 giugno 2020 i normali flussi di comunicazione correlati alla gestione dei bonus, incluse le missive.

In ogni caso, per quanti possono beneficiare ancora della proroga avendo tempo fino al 31 luglio per rinnovare in continuità i bonus in scadenza ad aprile, maggio e giugno, si precisa a beneficio di tutti gli operatori coinvolti che la mancata presentazione della missiva da parte dei cittadini non può e non deve deve essere un ostacolo per la presentazione/accettazione della domanda da parte di Comune e/o Caf.

Si ricorda infatti, come comunicato nell'informativa del 18 marzo scorso, che in aggiunta alla proroga dei termini, i provvedimenti sopra richiamati avevano disposto anche la sospensione dei flussi di comunicazione correlati alla gestione dei bonus, sia quelli finalizzati a fornire ai cittadini informazioni circa l’ammissibilità al regime di compensazione e la necessità di rinnovo della domanda di bonus (articolo 33 del TIBEG e articolo 4, comma 3 del TIBSI), sia quello relativo alle comunicazioni circa l’emissione di bonifici domiciliati e all’accettazione delle domande di ri-emissione dei bonifici non riscossi (articolo 25, commi 2, 3, 4, 5, 6 e 7 del TIBEG).